X Utilizziamo i cookie per essere sicuri di offrirti la migliore esperienza sul nostro sito. Per maggiori informazioni clicca qui.

DEDAR: IL RE DEL TESSILE

Un brand che trasforma il tessile in opera d’arte

Un brand che trasforma il tessile in opera d’arte style="margin: 0px; line-height: normal; font-family: Helvetica; -webkit-text-stroke-color: #000000; -webkit-text-stroke-width: initial;">Il textile design è un campo in continua evoluzione. Oggi più che mai. Lo sa bene Dedar che in quasi 40 anni di attività ha operato nel settore una vera e propria rivoluzione promuovendo il tessuto da stoffa ornamentale a materiale di progetto e forma di linguaggio espressivo.

I risultati sono sotto gli occhi di tutti. Per sedurre i sensi (dal tatto alla vista) in un mondo che è sempre più digitale, perfino virtuale, i tessuti hanno un ruolo di primaria importanza nel design e nell’interior decoration che sta trovando nuove strade, nuove ispirazioni e nuovi campi di applicazione. A partire dalle case di oggi che, come gli abiti che indossiamo, possono rappresentare la personalità e la sensibilità estetica di chi le abita rispondendo a una rinnovata idea di comfort che è mentale oltre che fisico.

In questa scia, in perfetto equilibrio tra tradizione e innovazione, contaminando territori diversi sia dal punto di vista dell'estetica che della tecnologia, intrecciando maestria artigiana e tecniche digitali, si pone Dedar con la sua ricerca fatta di esperienza ma anche di suggestioni e di sperimentazione.

Fondata nel 1976 nello storico distretto comasco della seta, l’azienda nasce dalle competenze sartoriali e della passione di Elda e Nicola Fabrizio che, insieme, hanno dato vita alle prime collezioni di tessuti e tendaggi d'arredo. Quella stessa passione oggi è alimentata dai figli Caterina e Raffaele – alla guida dell'azienda dalla fine degli anni '90 - e dalla loro personale visione che ha trasformato l'impresa di famiglia in un editore tessile apprezzato in tutto il mondo (da famosi stilisti ai Reali d'Inghilterra) capace di interpretare con originalità e coraggio l'abitare contemporaneo e le sue declinazioni nell'ambito del contract.

Da allora, il cammino intrapreso ha dato il via ad un variegato repertorio di tessuti d’arredo fatto di sete, velluti, cotone, lini, lane, disegni, intrecci, cuoio, allargato nel 2007 alle carte da parati e alle passamanerie, che negli anni con la sua modernità e originalità ha conquistato le maggiori capitali internazionali ridisegnando i concetti di stile e di lusso nel settore degli interni. Nel 2011, inoltre, l’azienda ha siglato una partnership con Hermès per la produzione e distribuzione delle collezioni di tessuti d’arredamento e di carte da parati create sotto la direzione artistica della Maison francese e disponibili presso una selezione di boutique Hermès e una rete di distributori specializzati.

Nel frattempo il marchio Dedar (acronimo di Design d'arredamento) è cresciuto esponenzialmente. I progetti internazionali sono aumentati e showroom sono stati aperti a Milano, Parigi, Londra, Mosca, Monaco di Baviera mentre i punti vendita sono arrivati a 4.000 distribuiti in oltre 70 paesi.

Chi conosce le collezioni Dedar sa che non si tratta di semplici negozi, quanto di vere e proprie wunderkammer dove i tessuti in mostra sono il frutto della libertà di sguardo, dell'uso aperto dei materiali, delle influenze del mondo dell’arte e del cinema, della rinnovata attrazione per geografie e culture lontane.

Entrarvi è un esperienza: le boutique delle meraviglie offrono tesori che portano alla scoperta di deserti sub-sahariani, jungle con vegetazione lussureggiante, dragoni cinesi, danzatrici russe e villaggi africani. Più di 350 articoli e 3.000 varianti di colore; una ricchezza, di tessuti, carte da parati e passamanerie, nata dalla libertà di ispirazione e dalla capacità di trasporre nel mondo del tessile anche tecniche o materie originariamente destinate ad altre applicazioni.

http://www.dedar.com/

(fonte:www.elledecor.it)




Pubblicato il: 13/01/2017

Condividi su:

Altre news